Guerre senza nome (Versione latino Nepote)

Autore: Cornelio Nepote

Senex historias scribere instituit.

Earum sunt libri VII. Primus continet res gestas regum populi Romani: secundus et tertius, unde quaeque civitas orta sit Italica; ob quam rem omnes Origines videtur appellasse. In quarto autem bellum Poenicum est primum, in quinto secundum. Atque haec omnia capitulatim sunt dicta. Reliquaque bella pari modo persecutus est usque ad praeturam Servii Galbae, qui diripuit Lusitanos; atque horum bellorum duces non nominavit, sed sine nominibus res notavit. In eisdem exposuit, quae in Italia Hispaniisque aut fierent aut viderentur admiranda.

In quibus multa industria et diligentia comparet, nulla doctrina.
Da vecchio cominciò a scrivere opere storiche. Di queste ci sono sette libri. Il primo contiene le imprese dei re del popolo romano, il secondo e il terzo da dove ogni città italica abbia avuto origine: pare che sia questa la ragione per cui Catone abbia chiamato tutti i libri "Origini". Nel quarto c'è la prima guerra punica, nel quinto la seconda.

E tutti questi fatti sono esposti per sommi capi. E allo stesso modo continuò a trattare le rimanenti guerre fino alla pretura di Servio Galba, che depredò i Lusitani: e di queste guerre non nominò i condottieri: registrò i fatti senza i nomi. Negli stessi libri espose quei fatti che in Italia e in Spagna erano o sembravano degni di ammirazione; in questi libri sono evidenti impegno e diligenza, nessuna erudizione.

release check: 2020-12-11 20:16:49 - flow version _RPTC_G1.1