Ingratitudine dei Cartaginesi verso Annibale

Carthaginem ut revertit, rex nominatus est, postquam praetor fuerat anno secundo et vicesimo; ut enim Romae consules, sic Carthagine quotannis annui bini reges creabantur....

Quando fece ritorno a Cartagine, fu eletto re, dopo che era stato supremo comandante per 22 anni; come infatti a Roma i consoli, così a Cartagine erano creati due re che duravano in carica per un anno. In quella magistratura Annibale mostrò la stessa diligenza che aveva tenuto in guerra.

Fece in modo infatti che dalle nuove entrate fiscali derivasse non solo il denaro, che sarebbe stato pagato dai Romani per il patto stipulato, ma che anche ne avanzasse e fosse riposto nell'erario.

Poi l'anno successivo, essendo consoli M. Claudio e L. Furio, giunsero ambasciatori a Cartagine da Roma. Quando Annibale seppe che erano stati mandati per chiederne l'estradizione, prima che il senato lo consegnasse a loro, salì su di una nave di nascosto e fuggì in Siria presso Antioco.

Scoperto ciò i Punici mandarono due navi per catturarlo, se fosse stato possibile raggiungerlo, confiscarono i suoi beni, demolirono la sua casa dalle fondamenta, e lo condannarono all'esilio.

Copyright © 2007-2024 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2024 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2024-01-13 14:29:14 - flow version _RPTC_G1.2