Pausania sospettato di tradimento

Post id proelium eundem Pausaniam cum classe communi Cyprum atque Hellespontum miserunt, ut ex his regionibus barbarorum praesidia depelleret.

Testo latino completo

Dopo questa battaglia inviano lo stesso Pausania con la flotta degli alleati a Cipro e nell'Ellesponto, con l'incarico di cacciare da quelle regioni le guarnigioni dei barbari.

Avuto un esito ugualmente felice dell'impresa cominciò a comportarsi con molto orgoglio ed a prefiggersi mete più ambiziose. Ed infatti quando, espugnata Bisanzio, catturò molti nobili Persiani e tra loro alcuni parenti del re, rispedì questi ultimi di nascosto a Serse, fingendo che fossero fuggiti dalle pubbliche prigioni.insieme con questi Gangilo di Eretria con l'incarico di consegnare al re le lettere , nelle quali erano scritte queste cose: "Pausania, duce di Sparta, quelli che ha catturato a Bisanzio, dopoché ha appreso che sono tuoi parenti, te li ha mandati in dono e desidera imparentarsi con te;

perciò, se ti sta bene, dàgli in sposa la tua figliuola. Se farai così, i ti promette di ridurre in tuo potere, col tuo aiuto, e Sparta e tutto il resto della Grecia.

Il re si rallegrò moltissimo e mandòda Pausania Artabazo con una lettera, nella quale lo colmava di lodi; chiede che nulla tralasci per realizzare quelle cose che prometteva quando fosse venuto in aiuto agli spartani; Pausania richiamato in patria fu accosato di accusato di delitto capitale ed assolto tuttavia infatti narrano che non fu condannat oma ad una ingente pena pecuniaria; e per questo non fu rimandato alla flotta.

release check: 2020-12-05 19:06:29 - flow version _RPTC_G1.1