Alessandro scende per nave verso l'Oceano - VERSIONE Curzio Rufo

Nuovo comprendere e tradurre numero 279 pagina 234

Alexander erigi duodecim aras ex quadrato saxo, monumentum expeditionis suae;

Traduzione

Alessandro ordinò che si costruissero 12 altari di pietre squadrate testimonianza della sua spedizione che fossero ampliate le fortificazioni dell’accampamento e che si lasciassero letti di dimensioni maggiori rispetto alla figura dei corpi, per accrescere l’apparenza di ogni cosa allestendo per i posteri un prodigio ingannevole.

Dirigendosi di nuovo da qui verso le terre che aveva percorso pose l’accampamento presso il fiume Acesine. Qui il caso volle che Ceno morisse a causa di una malattia i re certamente si addolorò per la sua morte. Tuttavia aggiunse che per pochi giorni egli aveva proferito un lungo discorso come se lui solo avesse dovuto rivedere la macedonia.

La flotta che egli aveva fatto allestire si trovava già in acqua. Frattanto Memnone aveva condotto in aituo dalla tracia cavalieri e oltre loro 7000 fanti da parte di Ampalo ed aveva recato armi cesellate d’oro e d’argento per 25. 000 soldati dopo averle distribuite fece fondere le vecchie e accingendosi a prendere il mare con 1. 000 navi lasciò nei loro regni i re dell’India Poro e Tassile, prima in disaccordo e rinfacciantisi vecchi rancori, ora in amicizia consolidata attraverso un vincolo di parentela e del cui grande aiuto si era servito nella costruzione della flotta.

Fondò anche 2 ittà una delle quali chiamò Nicea e l’altra Bucefala dedicando la città al ricordo e al nome del cavallo che aveva perso. Quindi dopo aver ordinato che gli elefanti e le salmerie lo seguissero via terra navigando seguendo la corrente del fiume percorse quasi 40 stadi al giorno in modo che le truppe potessero sbarcare di tanto in tanto in luoghi più opportuni.

release check: 2020-12-05 21:08:47 - flow version _RPTC_G1.1