Un dono non gradito - versione latino Curzio Rufo e traduzione

Macedonicas vestes multamque purpuram dono ex Macedonia sibi missam cum his, quae confecerant, tradi Sisigambi iubet, - omni namque honore eam et filii quoque pietate prosequebatur, - admonerique iussit ut, si cordi quoque vestis esset, conficere eam neptes suas adsuefaceret, donoque se, quae docerent, dare.

Ad hanc vocem lacrimae obortae prodidere animum aspernantis id munus, quippe non aliud magis in contumeliam Persarum feminae accipiunt, quam admovere lanae manus. Nuntiant, qui dona tulerant, tristem esse Sisigambim, dignaque res et excusatione et solacio visa. Ipse ergo pervenit ad eam et: "Mater", inquit, "hanc vestem, qua indutus sum, sororum non donum solum, sed tiam opus vides: nostri decepere me mores.

Cave, obsecro, in contumeliam acceperis gnorationem meam.
Quindi fece portare a Sisigambi delle vesti macedoniche e molta porpora, inviatagli per caso in dono dalla Macedonia assieme a quelle che l’avevano confezionata – infatti la accompagnava con ogni onore ed anche con il rispetto di un figlio – e le fece dire che, se quel vestiario le piacesse, abituasse le sue nipoti a confezionarlo; egli dava in dono le donne per insegnarlo.

A queste parole, le lacrime che le proruppero tradirono il suo animo che disdegnava quel dono: infatti le donne persiane non ritengono offesa maggiore di lavorare la lana. Coloro che avevano recato i doni riferirono che Sisigambi era triste, e il fatto sembrava meritevole di scuse e di conforto. Quindi Alessandro in persona si recò da lei e disse: “Madre, questa veste che io indosso, vedi che è non solo un dono, ma anche opera delle mie sorelle: le nostre usanza mi hanno fuorviato. Ti prego, non considerare un’offesa la mia ignoranza.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-09-11 06:50:57