Costantino l'imperatore - Eutropio Versione di latino e traduzione

Costantinus, vir innumerarum virtutum animi et corporis, militaris gloriae adopetentissimus, fortunam in bellis prosperam habuit, verum ita, ut non superaret industriam.

COSTANTINO L'IMPERATORE VERSIONE DI LATINO DI EUTROPIO E TRADUZIONE

Costantino, uomo di innumerevoli virtù di animo e di corpo, desiderosissimo della gloria militare, ebbe una favorevole fortuna in guerra, cosi reale, ma non tale da superare l'operosità.

Infatti anche dopo la guerra civile sconfisse i Goti e gli concesse infine la pace. Così lasciò una grande riconoscenza presso i popoli barbari.

Dedito alle arti civili e agli studi liberali, desideroso di un giusto affetto, che procurò con liberalità e docilità da tutti, non si lasciò sfuggire nessuna occasione per renderli più ricchi e più illustri. Promulgò molte leggi, alcune buone ed eque, altre superflue, alcune severe, e per primo innalzò Costantinopoli a onori così grandi, per renderla rivale di Roma.

Preparando una guerra contro i Parti, che già tormentavano la Mesopotamia, nel trentunesimo anno dell'impero, sessantaseesimo di età, morì in una villa pubblica a Nicomedia.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-21 10:15:44 - flow version _RPTC_G1.1