Fine di Mitridate - C.so di lingua latina - Versione latino Eutropio

Versione dal libro Corso di lingua latina volume A, pag 248 nr 17.

Dum haec geruntur, piratae omnia maria infestabant et Romanis toto orbe victoribus sola navigatio tuta non erat;

Mentre questi avvenimenti si compivano, i pirati attaccavano tutti i mari e solo la navigazione non era sicura per i vincitori Romani con tutto il territorio;

per cui quella guerra fu affidata a Gneo Pompeo e in pochi mesi fu portata a termine con smisurato successo e con velocità. Poco dopo gli fu dato anche il comando della guerra contro il re Mitridate e Tigrane.

Intrapresa quella guerra, vinse Mitridate in Armenia minore con una battaglia notturna, saccheggiò l'accampamento, uccise moltissimi dei suoi soldati, ne perse pochissimi (alla lettera anche: dei suoi). Mitridate fuggì conla moglie e due cortigiani (alla lettera: e due del suo seguito), e non molto dopo, accanendosi contro i suoi sudditi, per una ribellione di suo figlio Farnace, bevve il velen, costretto alla morte. Mitridate ebbe questa fine: incontrò la morte dunque presso il Bosforo, uomo di straordinaria operosità e senno.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-21 10:15:26 - flow version _RPTC_G1.1