FURIO CAMILLO - Il latino di base - Versione Eutropio

Versione da IL LATINO DI BASE

Dictator contra Veientanos, qui rebellaverant, a senatu missus est Furius Camillus.

Is primum Veientanos in acie vicit, deinde etiam eorum civitatem cepit. Veiis captis, cepit et(=etiam) Faliscos, non minus nobilem civitatem. Sed contra camillum commota est acris invidia, quod praedam iniuste diviserat et, ob eam causam damnatus, civitate expulsus est.

Postea Galli Senones ad Urbem accesserunt et, romanorum execitu apud flumen Alliam profligato, Romam occupaverunt praeter Capitolium.

Tum Camillus, qui in vicina civitate exsulabat, civibus suis auxilium tulit et, Gallis devictis, Romam liberavit atque in patriam victor reddit.

Contro i Veienti, che si erano ribellati, fu inviato dal senato come dittatore furio Camillo.

Egli prima vinse i Veienti in combattimento, poi prese anche le loro città. Presa Veio (ablativo assoluto) prese anche Falisco, non meno nobile città. Ma contro camillo fu mossa un'invidia acre poiché aveva diviso il bottino ingiustamente.

e per questo motivo fu disapprovato ed espulso dalla città. Dopo arrivarono a Roma (urbem è maiuscolo quindi non va tradotto con città ma con "roma") i Galli senoni e sconfitto l'esercito dei romani presso il fiume allia occuparono Roma tranne il Campidoglio.

Allora Camillo che era in esilio in una città vicina, portò aiuto ai suoi concittadini e cacciati i galli, liberò roma e ritornò in patria vincitore

In queste frasi trovi anche l'ablativo assoluto. Ricordi la regola? Ricordi come si traduce? Ripassalo con il nostro videotutorial

Qui altri videotutorial di grammatica latina

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-21 10:16:40 - flow version _RPTC_G1.1