I decemviri e l'oltraggio di Appio Claudio

Anno trecentesimo et altero ab Urbe condida imperium consulare cessavit et pro duobus consulibus decem facti sunt, qui summam potestatem haberent, decemviri nominati.

Nel trecentoduesimo anno dalla fondazione di Roma (451 a.

C. ), cessò l'imperium consolare e al posto di due consoli furono nominati dieci magistrati, che avevano il massimo potere, chiamati «decemviri». Ma, pur avendo agito ottimamente nel primo anno, durante il secondo uno tra questi, Appio Claudio, volle violare la figlia vergine di un certo Virginio – che aveva già prestato servizio militare con onorevoli campagne militari contro i Latini sul monte Algido;

la quale il padre uccise affinché non subisse l'oltraggio del decemviro e, ritornato dai soldati, mosse il tumulto. Venne tolto il potere ai decemviri ed essi stessi furono condannati. (Europio, Breviarum Ab Urbe condita, 1. 18)

ANALISI MORFOLOGICA

1. La locuzione "Anno trecentesimo et altero" [r. 1] assume la funzione logica di complemento di tempo determinato, espresso in ablativo semplice.

2. La forma "occidit" [r. 5] è l'indicativo perfetto (terza persona singolare) del verbo occīdo, -īs, occīdi, occīsum, -ĕre (3 tr. ) e significa "uccidere".

ANALISI SINTATTICA

3. Tra la proposizione "cum... egissent" [r. 3] e la principale intercorre un rapporto di anteriorità.
4. La proposizione "qui... militarat" [r. 4] è relativa. "Militarat" è una forma sincopata dell'originaria "militavĕrat", dal verbo mīlĭto, -as, -āvi, -ātum, -āre (1 intr. ). Nei verbi che hanno il perfetto uscente in "-vi", infatti, si riscontrano – nelle voci del perfetto stesso e dei tempi derivati – forme ridotte (o sincopate) in cui "-v-"/"-vi-"/"-ve-" cadono.

5. 1ª macrosequenza: Apre il testo la proposizione principale "Anno... cessavit", seguita dalla coordinata "et pro... nominati". Si nota la presenza di una proposizione relativa, introdotta dal pronome "qui" in unione con il congiuntivo imperfetto di hăbĕo ("qui... haberent").

RIFLESSIONE LESSICALE E STILISTICA

6. Termini appartenenti al lessico della politica e delle istituzioni:
> "imperium consulare" / "consolibus"
> "summam potestatem"
> "decemviri"
> "stipendiis"
> "militarat" / "milites"
> "tumultum"

7. Il significato del termine "stĭpendĭum, -ii" (2 neutro) [r. 4] è "servizio militare", "campagna".

8. La locuzione "duobus consulibus" [r. 1] dà luogo ad omoteleuto (= due o più parole terminano alla stessa maniera o similmente).

VERIFICA DELLA COMPRENSIONE

9. La magistratura decemvirale fu istituita nel 451 a. C.

10. "Appio Claudio fu preso dal desiderio di possedere una ragazza plebea. Appio, dopo aver tentato di adescarla col denaro e lusinghe, diede incarico a un suo cliente di reclamare la ragazza come sua schiava, approfittando dell'assenza del padre" [fonte: Livio, "Ab urbe condita" III). [by il murettodipaolo)

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-21 10:16:40 - flow version _RPTC_G1.1