Il prestigio di Augusto presso i popoli stranieri

Il prestigio di Augusto presso i popoli stranieri
Autore: sconosciuto da Eutropio libro NOVE

Scythae et Indi, quibus antea Romanorum nomen incognitum fuerat, munera et legatos ad eum miserunt.


Gli Sciti e gli Indi, ai quali in precedenza era stato sconosciuto il nome dei Romani, gli (ad Augusto ovviamente) inviarono dei doni e degli ambasciatori.

Anche la Galazia diventò sotto questi anche provincia poiché era stata dapprima un regno, e Marco Lollio la amministrò per primo come pretore.

Di tanto affetto poi godette anche presso i barbari, che i sovrani amici del popolo romano fondarono città in suo onore, ora è una famosissima città. Arrivarono poi molti sovrani dai propri regni, per rendergli omaggio e vestiti secondo la moda romana accorsero verso il suo carro o il suo cavallo.

Lasciò uno stato molto fiorente al successore Tiberio, il quale gli era stato dapprima figliastro, poi genero; infine figlio per adozione.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-21 10:16:40 - flow version _RPTC_G1.1