La fondazione di Roma (Versione latino Eutropio)

La fondazione di Roma versione latino Eutropio

Romulus et Remus, ubi adoleverunt, vi corporis atque audacia animi aequales suos superaverunt.

Romolo e Remo, quando crebbero nella forza del corpo e nell'audacia dell'animo superarono i loro coetanei.

Stimolarono queste vitù i pastori ad eleggere i loro comandanti: per agitare le bestir con il loro comando per i monti e per le selve e gli stessi mercenari, che disturbavano quei luoghi, incominciarono a prendere e a uccidere.

Una volta la lite a proposito del bottino divampò: i pastori accusarono di furto Remo a attirarono lo sguardo verso Numitore da certi segni riconobbe il nipote, in seguito chiamò anche Romolo verso se e con quelli narrò la loro vita.

I giovani presero la reggia con i pastori e lo stesso re Amulio uccisero. Dopo, l'antenato Numitore nel regno riportarono e lasciarono a lui Albalonga e invece loro stessi cercarono il luogo presso il Tevere, dove il pastore Faustolo li aveva trovati. Nella medesima regione fondarono la nuova città.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-21 10:16:02 - flow version _RPTC_G1.1