La seconda guerra macedonica

Cum mortuus esset Philippus, rex Macedoniae, qui antea adversum Romanos bellum gesserat et postea Romanis contra Antiochum auxilium tulerat, filius eius Perseus in Macedonia rebellavit et ingentes copias, quibus bellum gereret, comparavit.

Poiché era morto Filippo, re della Macedonia il quale prima aveva fatto una guerra contro i Romani e poi aveva portato aiuto ai Romani contro Antioco, suo figlio Perseo si ribellò in Macedonia ed ingenti milizie, con le quali fare la guerra, preparò.

Infatti aveva alleati : Coti re della Tracia il re dell' Illiria il cui nome era Gentio. In aiuto ai Romani vi erano invece Eumene re dell' Asia Ariarato re della Cappadocia Antioco della Siria Tolomeo dell' Egitto, Massinissa della Numidia i quali mandarono ingenti milizie.

Prusia invece, re della Bitinia, in quanto aveva la sorella moglie di Perseo si mostrò favorevole ad entrambi. Il comandante dei Romani, il console P. Licinio che il senato aveva mandato in Macedonia, fu vinto dal re Perseo in una grave battaglia.

Allora, anche se vincitore, quello manda ambasciatori a Licinio perché favoriscano la pace. La loro risposta è: "se il re vuole la pace si consegni al popolo Romano." Poiché queste condizioni Perseo non aveva accettato, contro di lui fu mandato Emilio Paolo il quale lo vinse presso Pidna, la quale è una città della Macedonia

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-21 10:16:40 - flow version _RPTC_G1.1