L'imperatore Tito (Versione latino Eutropio)

L'imperatore Tito versione latino Eutropio
TRADUZIONE DAL LIBRO MATRIX 2

Vespasiano Titus filius successit, qui et ipse Vespasianus est dictus, vir omnium virtutum genere mirabilis adeo, ut amor et deliciae humani generis diceretur, facundissimus, bellicosissimus, moderatissimus.

A Vespasiano succedette il figlio Tito, che fu chiamato anch’egli Vespasiano, uomo straordinario per ogni genere di virtù, al punto che veniva chiamato amore e delizia del genere umano, molto eloquente, abile guerriero, molto equilibrato.

Trattò cause in latino, compose poemi e tragedie in greco. Nell’assedio di Gerusalemme, prestando il servizio militare sotto il padre, trafisse dodici nemici con dodici frecce.

A Roma, durante il (suo) impero, fu di tanta mitezza che non punì assolutamente nessuno, lasciò andare i colpevoli di una congiura contro di lui, anzi li considerò amici come prima. Fu di tanta indulgenza e generosità che, non negando nulla a nessuno ed essendo rimproverato dagli amici, rispose che nessuno doveva allontanarsi triste dall’imperatore;

inoltre, essendosi un giorno ricordato durante la cena che in quel giorno non aveva fatto nulla per nessuno, disse: “Amici, oggi ho sprecato un giorno”. Costui a Roma fece costruire un anfiteatro e fece uccidere cinquemila fiere nell’inaugurazione.

TRADUZIONE LIBRO
LA VERSIONE LATINA NEL BIENNIO

Vespasiano Titus filius successit, qui quoque Vespasianus dictus est, vir omnium virtutum genere mirabilis adeo ut amor et deliciae humani generis diceretur, facundissimus, bellicosissimus, moderatissimus.

A vespasiano successe il figlio tito, che fu chiamato anche lui Vespasiano, uomo per ogni genere di grandi virtù al punto che veniva chiamato amore e delizia del genere umano molto eloquente, abile guerriero, molto equilibrato. A Roma, durante il (periodo del suo) impero, fu di tanta mitezza che non puì mai alcun uomo, lasciò andare i colpevoli di una congiura contro di lui, anzi era in amicizia con loro come prima. Fu di tanta indulgenza e generosità che, non negando nulla a nessuno ed essendo rimproverato dagli amici, rispose che nessuno doveva allontanarsi triste dall’imperatore. Una volta durante una cena gli venne in mente che in quel giorno non aveva fattto nulla "Amici" disse ""oggi ho sprecato un giorno".

Traduzione dal libro Lingua latina

A Vespasiano succedette il figlio Tito, un uomo straordinariamente dotato di ogni genere di virtù, tanto da essere definito "amore e piacere del genere umano". A Roma esercitò il potere con tanta mitezza, che non punì assolutamente nessuno, mandò assolti coloro che erano stati riconosciuti colpevoli di complotto contro di lui e mandtenne con loro gli sstessi rapporti di amicizia di prima. Fu tanto condiscendente e generoso che, venendo rimproverato dagliamici perché non negava alcun beneficio a nessuno, rispose che nessuno doveva anda via scontento dall'imperatore; inoltre, durante una cena essendosi ricordato di non aver fatto quel giorno nessun favore ad alcuno, disse: "Amici, oggi ho sprecato la mia giornata". Egli a Roma fece costruire l'anfiteatro (Flavio) e nel giorno della sua inaugurazione vi fece uccidere 5000 animali. Amato con straordinario affetto per queste sue virtù, morì di malattia due anni, otto mesi e ventun giorni dopo che era stato proclamato imperatore, a 41 anni d'età. Tanto intenso fu il dolore generale per la sua morte che tutti si affliggevano come per la perdita di un loro parente. Il senato, dopo che verso sera era stata data la notizia della sua morte, nella notte irruppe nella Curia e manifestò al defunto tante lodi ed espressioni di gratitudine, quandte non gliele aveva mai reso quand'era vivo né in sua presenza. Fu annoverato fra gli dei.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-21 10:16:01 - flow version _RPTC_G1.1