Vicende di Marco Antonio - Eutropio

Vicende di Marco Antonio Eutropio Latina Lectio

Quid de vita et moribus Marci Antoni dicam, qui cum Octaviano adulescentulo et Marco Lepido triumvir fuit, ut re publica potiretur, et senatorum magnam partem proscriptionibus illis, quibus nihil taetrius fuit, supplicio affecit vel exsilio multavit?

Che dire sulla condotta di Marco Antonio, che con il giovinetto Ottaviano e Marco Lepido fu triumviro, si impadronì della repubblica e danneggio’ con il castigo la maggior parte dei senatori con la loro confisca dei beni, ai quali nulla fu più sgradevole, o condannò’ all’esilio.

Tra quelli ci fu anche Cicerone, il cui capo, troncato dalle guardie del corpo con la spada, appese esposto nei Rostri e la lingua fu trapassata con un aculeo dalla moglie di antonio. Dopo quando difese (occupo’) l’asia e l’oriente Antonio, ripudiata la sorella di ottaviano Augusto, consierò moglie Cleopatra la regina dell’Egitto, infiammato dal perverso amore.

Combatte’ anche contro i Parti in Oriente. Prima li vinse in battaglia ritirandosi tuttavia soffri’ per la fame e la pestilenza e per quella cosa, soccombendo alle armi dei Parti, vinto si ritirò’ con disonore.

Questo suscitò anche una grande guerra civile esortato dalla moglie Cleopatra, che mossa dalla cupidigia femminile desiderava regnare anche su Roma. Fu vinto da Augusto con una celebre ed illustre battaglia presso Azio, il qual luogo si trova in Epiro, fuggiì da questa in Egitto con poche navi ed egli stesso si uccise con la spada. Cleopatra per paura dei romani non gli sopravisse e accogliendo a se l’aspide fu uccisa dal loro veleno.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-21 10:16:22 - flow version _RPTC_G1.1