Un bravo ventriloquo

Fedro, Nova Mente, Nove discere, Juventas

Solitamente i mortali vengono indotti in errore dal favore.

Una volta un uomo ricco, che voleva allestire uno spettacolo pubblico, invitò tutti perché ciascuno mostrasse le novità del suo repertorio. Si presentarono alla gara, spinti dal desiderio di gloria, diversi artisti; tra questi un buffone, noto per i suoi scherzi spiritosi. Costui - come egli stesso affermava - aveva un tipo di spettacolo che i cittadini non avevano mai visto in teatro.

Sparsasi la voce, mise in fermento la cittadinanza e in gran numero riempirono i posti del teatro. Dopo che il buffone si fermò ritto sulla scena, da solo, senza attrezzature, senza nessun assistente, l'attesa stessa produsse un gran silenzio.

Quello a un tratto cacciò la testa nelle pieghe del mantello e con la sua voce imitò il verso del maiale. Indotti in inganno gli spettatori chiesero che tirasse fuori il maiale dal pallio. Ma non si trovò nessun maiale: perciò il buffone fu subissato da molte lodi e grandi applausi.

Pravo favore in errorem induci mortales solent. Olim vir dives, cui in animo erat ludos solemnes celebrare, cunctos invitavit ut quisque quid novi ostenderet.

Multi artifices ad certamen, spe laudis impulsi, venerunt, inter quos scurra quidam notus urbano sale. Hic - ut ipse adfirmabat - genus spectaculi habebat quod numquam in theatro viderant cives.

Dispersus rumor civitatem concitavit et loca theatri plurimi impleverunt. In scena postquam scurra solus sine apparatu et sine adiutoribus constitit, ipsa expectatio silentium fecit.

Ille in sinum repente demittit caput et voce sua optime degrunnit. Tunc qui aderant, in errorem inducti, ut porcellus ex pallio extraheretur rogaverunt. At nullus porcellus repertus est: qua re scurra multis laudibus et magno plausu oneratus est.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-03-29 22:02:07