La mosca e il mulo - Vesione latino Fedro

Una mosca posata sul timone del carro rimproverava la mula dicendo: «Come sei lenta! Non vuoi camminare più in fretta? Bada che non ti punga il collo con il mio stiletto».

Quella rispose: «Le tue parole non mi turbano;

temo invece questo qui che, seduto a cassetta, tenendomi aggiogata mi dirige con la frusta e trattiene la mia bocca con il morso che si copre di schiuma.

Perciò smettila con la tua sciocca arroganza; so bene quando c'è da prendersela comoda e quando correre». Con questa favola si può deridere a ragione chi non vale nulla e pronuncia vane minacce.

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-09-11 06:51:15