Servio Tullio e Tarquinio il Superbo (Versione latino Floro)

Servio Tullio e Tarquinio il superbo FLORO
versione latino traduzione libro esperienze di traduzione

Servius Tullius deinceps gubernacula urbis invadit, nec obscuritas inhibuit quamvis matre serva creatum.

In seguito prese il potere di Roma Servio Tullio poi né l´oscurità glielo impedì, sebbene fosse nato da una madre schiava.

Infatti la moglie di Tarquinio, Tanaquilla, aveva nobilmente educato quel giovane di quella straordinaria indole e la fiamma comparsa intorno alla testa aveva promesso che sarebbe stato famoso. Dunque, alla morte di Tarquinio, subentrato al posto del re con l´appoggio della regina, quasi provvisoriamente, condusse il regno ottenuto con l´inganno, con tanta abilità che sembrava l´avesse conseguito di pieno diritto.

Da costui il popolo romano fu diviso secondo il censo, distribuito in classi, ripartito in decurie e collegi e per l´estrema solerzia del re lo Stato fu ordinato così che tutte le differenze di patrimonio, grado sociale, età, occupazioni e cariche pubbliche venivano segnate sui registri e così una città grandissima veniva governata con la diligenza con cui veniva conservata con la diligenza di una piccolissima casa.

L´ultimo di tutti i re fu Tarquinio, cui fu dato il soprannome di Superbo per il comportamento. Costui preferì prendere a forza il regno avito, tenuto da Servio, piuttosto che aspettare. E dopo aver mandato contro di lui dei sicari, resse il potere procurato col delitto non meglio di come l´aveva acquistato.

release check: 2020-12-05 21:09:58 - flow version _RPTC_G1.1