Plutarco il filosofo che non si adirava mai

Gellio Nova mente e nove discere juventas

Plutarchus, vir doctus et philosophus, servum habebat philosophiae peritum sed iurgiosum et superbum.

Olim tunicam ei detraxit (poenae causam nescio) et loro eum cecidit. Dum dominus eum verberat, servus superbus frustra exclamabat: «Cur me verberas? Nullam poenam mereo!» Postremo vanas querimonias deposuit et magna cum insolentia verba seria et obiurgatoria dicere incepit: «Ira, ut tu ais, ignominiosa est: saepe tu de (de + abl= compl.

di argomento) irae damnis dissertavisti, librum quoque scripsisti! Si servum tuum multis plagis castigas, bonus philosophus non es!» «Num iratus sum? - inquit leniter Plutarchus - Dum te verbero, oculi mei non sunt truculenti nec turbidi, neque immaniter clamo neque dura verba dico, neque gestio: nullum irae signum ostendo».

Et simul ad alterum servum conversus: «Interim, dum ego atque is disputamus, tu loro persevera!»

Plutarco, uomo istruito e filosofo, aveva un servo esperto di filosofia ma insolente e superbo.

Un giorno gli levò la tunica (non conosco il motivo del castigo) e lo percosse con la frusta. Mentre il padrone lo frustava, il servo superbo esclamava invano: "Perché mi frusti? Non merito castigo alcuno!". Finalmente smise le vane lamentele e con grande insolenza cominciò a proferire parole serie e riprorevoli: "Come tu affermi, l'ira, è disonorevole: spesso tu hai scritto suidanni dell'ira, hai anche scritto un libro! Se punisci il tuo servo con molte frustate, non sei un filosofo capace!".

"Sono forse arrabbiato?" - disse Plutarco con calma - "Mentre ti frusto, i miei occhi non sono truci né turbati, non urlo senza ritegno e non parlo, e non gesticolo: non mostro alcun segno di ira". E allo stesso tempo rivolto all'altro servo: "Intanto, mentre io e lui disputiamo, tu prosegui con la frusta!".

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-03-29 21:59:38