Biblioteche del mondo antico (Versione latino Gellio)

Biblioteche del mondo antico versione di latino di Gellio la versione si trova su molti libri diverse ma ha testo diverso ne indichiamo alcune Dal libro expedite

Pisistratus tirannus primus Athenis bibliothecam constituisse dicitur, ubi is multos...Romae prima bibliotheca ab Asinio Pollione condita esse fertur.

Alcuni storici raccontano che Pisistrato il tiranno sia stato il primo ad istituire in Atene biblioteche, nelle quali (vi erano) dei libri che riguardavano le arti liberali che potevano essere letti da tutti. In seguito, gli Ateniesi stessi accrebbero le biblioteche con molta diligenza e cura. Tuttavia, in seguito, quando conquistò Atene, Serse, incendiando la città intera ad eccezione della rocca, si impadronì di tutta quella numerosa raccolta di libri e la portò in Persia. Alla fine, ma molto tempo dopo, il re Seleuco, soprannominato Nicanore, fece sì che tutti questi libri fossero riportati ad Atene. In seguito, un gran numero dei libri, all'incirca 700 mila volumi, vennero acquistati o fatti ricopiare dai re Tolomei in Egitto: ma, tutti quei volumi venne (ro) incendiati da soldati ausiliari, non con intenzione o per ordine ricevuto, ma per un puro caso, nella prima guerra alessandrina, mentre la città viene devastata

Nonnulli scriptores tradunt Pisistratum tyrannum primum Athenis bibliothecas instituisse, in quibus libri disciplinarum liberalium ab omnibus legi possent.

Altra stesso titolo testo diverso

Pisistratus tirannus primus Athenis bibliothecam constituisse dicitur, ubi is multos... Romae prima bibliotheca ab Asinio Pollione condita esse fertur.

release check: 2020-11-29 19:12:14 - flow version _RPTC_G1.1