La luna e le ostriche - Primus liber versione latino Gellio

La luna e le ostriche
versione latino Gellio traduzione libro Primus libe

Annianus poeta in fundo suo, quem in agro Falisco possidebat, agitare erat solitus vindemiam hilare atque amoeniter.

Ad eos dies me et quosdam item alios familiares vocavit. Ibi tum cenantibus nobis magnus ostrearum numerus Roma missus est. Quae cum adpositae fuissent et multae quidem, sed inubĕres macriusculaeque (= “secche e magre”) essent, «Luna – inquit Annianus – nunc videlĭcet senescit; ea re ostrea quoque, sicŭti quaedam alia, tenuis exuctaque est».

Cum quaereremus, quae alia item senescente luna tabescerent, «Nonne Lucilium – inquit – nostrum meministis (= “ricordate”) dicere: ‘Luna alit ostrea et implet echinos, muribus fibras et iecur addit’? Eădem autem ipsa, quae crescente luna gliscunt, deficiente contra defiunt.

Aelurorum quoque oculi ad easdem vices lunae aut ampliores fiunt aut minores».

Il poeta Anniano era abituato a condurre, nel suo fondo che possedeva nell'agro Falisco, la vendemmia in modo allegro e piacevole.

Chiamò me e anche altri amici intimi per quei giorni. Ivi fu mandato da Roma, mentre stavamo a tavola, un gran numero di ostriche. Quando furono servite, molte in verità ma secche e magre, "La luna - disse Anniano - ora senza dubbio è calante; per questo anche le ostriche, come altre cose, sono sottili e senza succo".

Avendo noi chiesto quali altre cose deperissero con la luna calante, "Forse che non ricordate - disse - che il nostro Lucilio diceva: 'La luna alimenta le ostriche e riempie i ricci di mare, aggiunge viscere e fegato ai topi Quindi le stesse cose che aumentano con la luna crescente, diminuiscono al contrario quando cala.

Anche gli occhi dei gatti diventano più grandi o più piccoli alle stesse variazioni della luna".

Copyright © 2007-2019 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2019 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2019-03-29 21:59:38