Ciro decide di spodestare Artaserse - Senofonte versione greco gymnasion

Ciro decide di spodestare Artaserse
Versione greco Traduzione libro Gymnasion

Παρυσατις μεν δη η μητηρ υπηρχε τω Κυρω, φιλουσα αυτον μαλλον η τον βασιλευοντα Αρταξερξην.

Οστις δ' αφικνοιτο των παρα βασιλεως προς αυτον παντας ουτω διατιθεις απεπεμπετο ωστε αυτω μαλλον φιλους ειναι η βασιλει. Και των παρ' εαυτω δε βαρβαρων επεμελειτο ως πολεμειν τε ικανοι ειησαν και ευνοικως εχοιεν αυτω. Την δε Ελληνικην δυναμιν ηθροιζεν ως μαλιστα εδυνατο επικρυπτομενος, οπως οτι απαρασκευοτατον λαβοι βασιλεα. Ωδε ουν εποιειτο την συλλογην. Οποσας ειχε φυλακας εν ταις πολεσι παρηγγειλε τοις φρουραρχοις εκαστοις λαμβανειν ανδρας Πελοποννησιους οτι πλειστους και βελτιστους, ως επιβουλευοντος Τισσαφερνους ταις πολεσι. Και γαρ ησαν αι Ιωνικαι πολεις Τισσαφερνους το αρχαιον εκ βασιλεως δεδομενοι, τοτε δε αφειστηκεσαν προς Κυρον πασαι πλην Μιλητου· εν Μιλητω δε Τισσαφερνης προαισθομενος τα αυτα ταυτα βουλευομενους, αποστησαι προς Κυρον, τους μεν αυτων απεκτεινε, τους δ' εξεβαλεν.

TRADUZIONE 1

In effetti la madre Parisatide favoriva Ciro, amandolo più di Artaserse che regnava.

Chiunque venisse a palazzo Ciro li sistemava tutti quanti in modo andandosene fossero più amici suoi che del re. Inoltre curava che i barbari presso di lui diventassero soldati in grado di combattere e di avere un animo benevolo nei suoi confronti. Radunavano allora la potenza greca, dal momento che era in grado di restare nascosto, per prendere alla sprovvista il re.

In questo modo dunque faceva l'adunata. Erano le guarnigioni, nella città e nel mondo, a dire a ciascun comandante di portare gli uomini del Peloponneso, che erano moltissimi e molto coraggiosi, col pretesto che Tissaferne insediava contro le città, E infatti le città ioniche un tempo erano sotto il potere del re Tissaferne, ma poi si erano ribellate passando a Ciro, eccetto Mileto: Tissaferne allora avendo sentito che lì si tramavano queste cose, mandò a dire a Ciro, che tra loro chi fosse uscito vincitore sarebbe morto.

Traduzione 2

Allora, la madre Parisatide fu favorevole a Ciro, amandolo più di Artaserse che deteneva il potere. Chiunque di quelli provenienti dal palazzo veniva da lui, tutti li rimandava indietro dopo averli messi in una tale disposizione d’animo da essere più fedeli a lui che al re. inoltre curava che i barbari suoi sudditi diventassero soldati valorosi e a lui devoti. E andava raccogliendo truppe greche, nella massima segretezza possibile, per sorprendere il re quanto più impreparato. Così dunque procedeva al reclutamento: nelle città che ospitavano le sue guarnigioni ordinò a ciascun comandante di raccogliere uomini del Peloponneso, quanto più numerosi e forti, col pretesto che Tissaferne stava complottando per metter le mani su quelle città. Le poleis della Ionia, infatti, in passato erano state affidate dal re a Tissaferne, ma a quel tempo erano passate tutte dalla parte di Ciro, tranne Mileto. A Mileto, Tissaferne, essendosi tempestivamente accorto che gli abitanti avevano in mente la stessa cosa, ovvero, di passare a Ciro, parte li uccise e parte li esiliò.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-23 23:53:29 - flow version _RPTC_G1.1