Generosità di Cimone - versione greco Verso Itaca

GENEROSITA' DI CIMONE
VERSIONE DI GRECO
TRADUZIONE dal libro Verso Itaca - pagina 137 numero 80
TRADUZIONE

Era noto che l'ateniese Cimone non avesse custodi nei campi e negli orti, affinché non solo gli stranieri ma anche i bisognosi raccogliessero i frutti in questi luoghi.

Offriva poi un semplice banchetto in casa sua durante il giorno, sufficiente a tutti gli uomini, affinché il bisognoso fra i poveri si presentasse e avesse cibo.

Si dice anche che portava sempre in giro con se dei bambini aventi delle monete affinché le distribuissero ai bisognosi.

E Cimone, quando vedeva un uomo che indossava un abito malconcio, ordinava l'uomo di esortare a spogliarsi e a prendere una nuova veste dai bambini. Perciò gli ateniesi apprezzavano molto Cimone e lo definivano nobile uomo e nobile cittadino.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-15 22:29:45 - flow version _RPTC_G1.1