Gesù e il figlio del funzionario del re

Ο Ιησου ηρχετο παλιν εις την Κανα της Γαλιλαιας. Και ην βασιλικος ου ο υιος ησθενει εν Καφαρναουμ·...

Gesù andava di nuovo a Cana della Galilea. E c'era il figlio di un funzionario del re che era infermo a Cafarnao. Egli udendo che Gesù era arrivato dalla Giudea in Galilea, andava da lui e lo pregava di scendere (lett. affinchè scendesse) e di guarire suo figlio che infatti stava per morire. Gesù gli diceva: "Se non vedete segni e prodigi, voi non credete". Diceva (lett. presente: "dice") a lui il funzionario del re: "Signore, scendi prima che il mio figlio muoia". Gesù gli risponde(va): "Và; tuo figlio vive"». L'uomo crede(va) alla parola che gli diceva Gesù e si metteva in cammino (camminava, se ne andava). A lui, mentre scendeva, gli vennero incontro i servi che gli dicevano che il figlio vive(va). Domandava dunque a quelli l'ora in cui aveva cominciato a stare meglio. Dunque dicevano a lui: "La febbre lo ha abbandonato ieri all'ora settima." Il funzionario del re riconosceva che era quella l'ora in cui Gesù gli aveva detto (letteralmente imperfetto: g"li diceva") "Tuo figlio vive" e lui stesso credeva e tutta quanta la sua casa.

Testo greco completo

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-15 22:49:55 - flow version _RPTC_G1.1