Giuda il traditore

Οι ιεραρχαι και οι πρεσβυται του λαου βουλονται αποκτεινειν τον Κυριον και ουτως αυτον δεουσι και παραδιδοασι τω Πειλατω.

Τοτε Ιουδας ο προδοτην μεταμελεται και στρεφει ...... Διο ο αγρος καλεεται και νυν αγρος αιμακτος

I gerarchi e gli anziani del popolo volevano uccidere il Signore e così lo mettono in catene, lo conducono via e lo consegnano a Pilato.

Allora Giuda il traditore riporta le trenta monete d’argento ai gerarchi e agli anziani del popolo. Questo dice «Ho peccato, io sono infatti il traditore di un uomo innocente»,getta le monete d’argento nel tempio, si allontana e va ad impiccarsi su un albero.

I gerarchi, raccolgono le monete d'argento e dicono: «Non è lecito metterle nel tesoro del tempio, perché sono prezzo di sangue».  Quelli nel sinedrio decisero di comprare con le trenta monete d'argento il Campo del vasaio per la sepoltura degli stranieri.

Perciò quel campo è chiamato ancora Campo di sangue.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-15 22:46:08 - flow version _RPTC_G1.1