Gli ateniesi onorano i caduti della guerra contro Tebe

Αδραστου δε και Πολυνεικους επι Θηβας στρατευσαντων και ηττηθεντων μαχη ουκ εωντων Καδμειων θαπτειν τους νεκρους, Αθηναιοι ηγησαμενοι εκεινους μεν, ει τι ηδικουν ... δικαιον εχοντες συμμαχον ενικων μαχομενοι αυτοι δε λαβοντες τα αθλα ωπερ ενεκα αφικοντο, τους Αργειων νεκρους, εθαψαν εν τη αυτων Ελευσινι.

Qui puoi visionare il testo greco completo

Quando Adrasto e Polinice condussero una spedizione contro Tebe e furono battuti in battaglia, poiché i Cadmei non permisero di seppellire i morti, gli Ateniesi pensando che quelli, se pure avevano commesso qualche colpa, morendo avevano (comunque) la più grave punizione, e che gli dei sotterranei non ricevessero i dovuti onori, e che gli dei celesti venissero offesi essendo contaminati i sacri riti, prima cosa, avendo inviati degli araldi, li pregarono di concedere (loro) la sepoltura dei morti, pensando che fosse proprio di uomini valorosi vendicarsi dei nemici quando erano in vita, mentre (che fosse proprio) di quelli che non confidano delle proprie forze ostentare il coraggio sui corpi dei defunti;

non potendo ottenere queste cose, andarono contro di loro, e procurandosi molti nemici, ma avendo come (loro) alleata la giustizia, combattendo vinsero. Costoro, avendo ottenuto come premi i cadaveri degli Argivi per i quali erano arrivati, li seppellirono nella loro Eleusi.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-15 22:47:36 - flow version _RPTC_G1.1