Le mura sono una garanzia per noi e per i nostri alleati

Ἀθηναίων δὲ τὸ κοινόν, ἐπειδὴ αὐτοῖς οἱ βάρβαροι ἐκ τῆς χώρας ἀπῆλθον, διεκομίζοντο εὐθὺς ὅθεν ὑπεξέθεντο παῖδας καὶ γυναῖκας καὶ τὴν περιοῦσαν κατασκευήν, καὶ τὴν πόλιν ἀνοικοδομεῖν παρεσκευάζοντο καὶ τὰ τείχη· .... (Versione tratta da Tucidide)

TESTO GRECO COMPLETO

La comunità (τὸ κοινόν) di Atene, dopo che i Barbari se ne andarono dalla loro regione riportò subito dal luogo dove avevano posto al sicuro i figli, le donne e le suppellettili che erano rimaste e si accinsero a ricostruire la città e le mura.

Gli spartani percependo ciò che stava per accadere inviarono un'ambasciata da una parte poiché essi vedevano eventualmente cosa più gradita (ovvero) che né quelli né nessun altro avesse le mura, dall'altra, perché incitati (ἐξοτρύνω) dagli gli alleati...(CONTINUA)

Copyright © 2007-2021 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2021 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2021-11-06 00:37:21 - flow version _RPTC_G1.1