De Britannia et eius incolis

Britannia, insularum quas Romani cognoscunt maxima, spatio ac caelo in orientem Germaniae, in occidentem Hispaniae obtenditur, a Gallis in...

La Britannia, la più grande delle isole conosciute dai Romani, si estende in lunghezza e larghezza dalla Germania a oriente, fino alla Spagna a occidente, e verso sud è visibile anche dai Galli;

a nord le sue coste sono battute da un vasto e aperto mare. Gli autori antichi come Livio e gli autori recenti come Fabio Rustico hanno paragonato la forma dell'intera Britannia a quella di uno scudo oblungo o a una bipenne. La parte al di qua della Caledonia ha questa conformazione: al di là di essa, un vasto e immenso territorio si restringe come una cuneo. Fu allora che la flotta romana navigò per la prima volta attorno a questa sponda dell'ultimo mare e confermò che l'isola era la Britannia, scoprendo e soggiogando anche le isole sconosciute fino ad allora chiamate Orcadi. Tuttavia, è incerto se coloro che per primi abitarono la Britannia fossero indigeni o migranti, come spesso accade tra i popoli barbari.

Le caratteristiche fisiche dei suoi abitanti sono varie e da esse si deducono diverse origini. Ad esempio, i capelli rossi degli abitanti della Caledonia fanno pensare a una discendenza germanica, data la stazza imponente dei loro corpi; il colore del volto dei Siluri e i loro capelli ricci, spesso annodati, ricordano piuttosto quelli degli Iberi, posti di fronte all'Hispania, facendo pensare che abbiano attraversato da lì e occupato quelle terre. Quelli più vicini ai Galli assomigliano a loro, sia per la persistenza delle origini che per la posizione geografica e il clima che hanno influenzato la loro conformazione. Quindi, è plausibile che i Galli abbiano occupato l'isola vicina: il loro linguaggio non è molto diverso, e mostrano la stessa audacia nella ricerca di pericoli e la stessa paura quando si tratta di evitarli.

Tuttavia, i Britanni mostrano più ferocia, come coloro che la lunga pace non ha ancora intaccato. Anche i Galli si sa che sono stati valorosi in guerra, ma ben presto, con l'inerzia, è arrivato l'ozio, e hanno perso la loro virtù insieme alla libertà. Lo stesso destino è toccato ai Britanni una volta sconfitti, mentre gli altri rimangono simili a quello che i Galli erano.
(By Starinthesky)

Copyright © 2007-2024 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2024 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2024-01-13 14:30:50 - flow version _RPTC_G1.2