Gli animi nobili hanno a cuore la salvezza della patria

Cum pateat igitur aeternum id esse, quod a se ipso moveatur, quis est, qui hanc naturam animis esse tributam neget?...nisi multis exagitati saeculis revertuntur. Ille discessit; ego somno solutus sum. da Cicerone

Quando dunque  è evidente che è eterno ciò che si muove da solo, chi c'è che possa affermare che una tale natura è attribuibile alle anime? Infatti risulta inanimato tutto ciò che è messo in movimento da un impulso esterno; invece ciò che è un essere animato, questo è stimolato dal suo e proprio movimento interiore; infatti è questa la natura intrinseca e l'essenza dell'anima; e se quest'anima è la sola tra tutte a muoversi da sé, certamente non è nata ed è eterna. E tu esercitala nelle più nobili occupazioni! Inoltre le occupazioni più nobili riguardano il bene della patria, e la tua anima stimolata ed esercitata da esse, volerà più rapidamente verso questa sede e dimora a lei propria; e lo farà con velocità ancor maggiore, se, già da quando si troverà chiusa nel corpo, si eleverà al di fuori e, mediante la contemplazione della realtà esterna, si distaccherà il più possibile dal corpo. Certamente l'anima di coloro che si sono dati ai piaceri del corpo, che si sono offerti, per così dire, come loro intermediarii e che hanno violato le leggi divine e umane sotto la spinta delle passioni schiave dei piaceri, dopo aver abbandonato il corpo, (l'anima) si aggira in volo attorno alla terra, e non ritorna in questo luogo, se non dopo aver vagato tra i tormenti per molte generazioni.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-23 23:40:32 - flow version _RPTC_G1.1