I beni dell'animo

Aristippus philosophus Socraticus, naufragio cum eiectus ad Rhodiensium litus animadvertisset geometrica schemata descripta, exclamavisse ad comites ita dicitur : «Bene speremus!

Aristippo, filosofo socratico, scagliato da un naufragio sulla spiaggia di Rodi, avendo visto figure geometriche disegnate, si dice che abbia esclamato ai compagni: "Speriamo bene, o amici!

Vedo qui infatti delle tracce di uomini". E subito si diresse alla città di Rodi e per una retta via giunse al ginnasio, e qui trattando di filosofia ricevette in dono dai cittadini dei regali, per adornare non solo sé, ma anche per poter garantire anche a coloro che erano stati con lui sia il vestiario sia tutte le altre cose, le quali erano necessarie al sostentamento.

Poiché invece i suoi compagni avevano deciso di ritornare in patria e gli chiedevano cosa mai volesse che fosse riportato in patria ai parenti, allora si dice che abbia risposto così: "Ad ogni modo bisogna destinare ai figli i possedimenti e i beni, che anche da un naufragio possano trarsi in salvo".

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-10-17 22:58:54 - flow version _RPTC_G1.1