I beni materiali non valgono nulla

Quis non paupertatem extimescit?

Chi non teme la povertà?

potrebbe forse in verità temere la povertà il saggio? Forse lo Scita Anarcasi avrebbe potuto considerare il denaro per nulla, invece i nostri filosofi non potranno farlo? è stata tramandata una lettera di costui, in cui aveva rifiutato i regali molto magnifici da Annone: "Anarcasi salutò Annone. è per me da vestito la coperta scitica, la calzatura il callo delle suole, il letto la terra. Ma questi doni, da cui sei dilettato, donali o ai tuoi cittadini o agli dèi immortali". L'Ateniese Senocrate, quando i legati, gli portarono da parte di Alessandro 50 talenti, cosa che a quei tempi era molto denaro, invitò i legati a cena nell'accademia: gli servì il tanto che sarebbe stato sufficiente, senza alcun ornamento.

quando l'indomani gli domandarono a chi volesse che fossero versati quei talenti disse "come (cosa) non avete capito dal pranzetto di ieri che non ho bisogno di denaro? forse non sapete che Diogene ad Alessandro che gli chiedeva di cosa quello avesse bisogno rispose: "ora in realtà che ti allontani un pochino dal sole." infatti si era messo dinanzi al sole mentre costui si scaldava al sole.(By Maria D.) - DA CICERONE

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-10-17 23:03:20 - flow version _RPTC_G1.1