I Fabi si addossano il peso della guerra

Fabia gens senatum adiit.

La gente Fabia andò in senato.

Il console parlò a nome del casato: "La guerra contro Veio ha necessità, come sapete, o senatori, più di una protezione assidua piuttosto che grande. Voi prendetevi cura delle altre guerre, date ai Veienti come nemici i Fabi. Siamo garanti che in questo caso sarà difesa la dignità del nome Romano.

È nostra intenzione condurre a spese private la guerra come un nostro impegno privato; lo Stato sarà esente da soldati e da denaro". Furono ringraziati molto. Il console, uscito dalla curia, fece ritorno a casa con una moltitudine di Fabi che l'accompagnava, i quali si erano fermati nel vestibolo della curia attendendo la decisione del senato. Fu ordinato loro di presentarsi armati il giorno dopo davanti alla casa del console; poi andarono alle (loro) case.

Versione da Livio

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-10-17 22:41:22 - flow version _RPTC_G1.1