Il leone e il topolino

Dum leo in silva dormit, mures rustici ludebant.

Mentre un leone dormiva nel bosco, dei topolini di campagna giocavano.

Uno di loro offese per caso il leone e lo svegliò dal sonno. Il leone furente con una corsa veloce catturò il povero topo. Questi impaurito supplicava così: "concedimi il perdono, leone, ti prego, perché non l'ho fatto intenzionalmente (con volontà)". Il leone riflettè fra sè e sè: "Uccidere un innocente topolino non è un vanto ma un crimine." Così lo perdonò e lo lasciò andare.

Dopo poco il leone cadde in una fossa ed iniziò a ruggire. Il topo, come l'udì, accorse veloce.

dopo che lo riconobbe e lo vide in sommo pericolo, esclamò: "Non sono immemore del tuo beneficio." Allora incominciò a rodere le funi e ad allentare i lacci. Così il leone, re degli animali, fu salvato dall'umile topo e fu ricollocato libero ed incolume nei boschi.
(By Maria D. )

Versione tratta da Fedro

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-15 22:27:57 - flow version _RPTC_G1.1