L'amore tra Didone ed Enea

Aeneas, Troia profugus, in Africam, Carthaginem, ob saevam procellam pervenit, ubi regina Dido eum eiusque socios benigne accipit.

Enea, profugo da Troia, per una violenta tempesta giunge in africa, a Cartagine, dove la Regina Didone accoglie lui e i suoi compagni benevolmente.

Durante il banchetto Enea narra alla regina la storia della guerra troiana, l'inganno del cavallo e tutte quante le sue peripezie. Ella, mentre udiva le parole di Enea, s'innamora dell'eroe e dice prima di tutto tra sé e sé: "Non tradirò mai Sicheo!". Ma poi cedette alla passione e promise il suo cuore ed il suo regno ad Enea.

Ma subito dopo Mercurio fu mandato presso Enea; il messaggero di Giove ricorda all'uomo gli ordini del fato e degli dèi: "Perché rimani nella terra della Libia, come schiavo di una donna?

La tua patria non è in Africa! L'Italia ti attende, là fonderai una nuova Troia. Se il desiderio di gloria non ti incita, pensa ad Ascanio a cui sono destinati il regno d'Italia e la terra romana!".
(By Maria D. )

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-09-14 20:54:59 - flow version _RPTC_G1.1