L'asino beve la luna - VERSIONE latino e traduzione PRIMUS LIBER

L'asino beve la luna
Autore: sconosciuto

da Primus liber volB
inizio: Nonnulli Arcades post solis occasum, iuxa quercum opacam quiescebant
fine: ipsi gaudio alacres clamores ad sidera tollunt
Alcuni arcadi riposavano dopo il tramonto del sole vicino ad un'ombrosa quercia.

Ila lago non era proprio lontano: le sue acque tranquille riflettevano la luna allora completamente piena. Un forte asino spinto dalla sete in quel momento arrivò al lago: Gli Arcadi allontanarono il placido animale con grandi grida affinché bevendo non ingoiasse la luna: In quel momento una grande nube oscurò la luna.

Gli Arcadi attribuirono la causa all'asino.

In breve: afferrarono l'asino e lo convocarono in tribunale. Uno stolto giudice ascolta i testimoni: pronuncia la sentenza. Allora ordina di uccidere l'asino e di estrarre la luna dal suo ventre: Gli Arcadi portarono a termine l'ordine: In quel momento una grande luna appare di nuovo in cielo: esii stessi con gioia alzano al cielo grida liete.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-09-14 20:57:00 - flow version _RPTC_G1.1