Onestà a prova di corruzione

Anno quadringentesimo septuagesimo tertio U. c., Fabricius, contra Pyrrhum missus, Epirotarum regem, magno exercitu structo, bellum incepit eum ab Italiae finibus expulsurus.

Nell'anno 473esimo dalla fondazione di Roma, Fabrizio, mandato contro Pirro, re dell'Epiro, schierato un grande esercito, intraprese una guerra per respingerlo dai confini dell'Italia.

Pirro conosceva la fama dell'onestà dello straordinario uomo, ma desiderando metterlo alla prova con grandi promesse, mandò da Fabrizio il suo medico, perché corromperlo (puoi tradurre anche: affinché lo corrompesse). Il medico segretamente entrò nella tenda di Fabrizio, promettendo che se lui avesse ucciso con il veleno il re Pirro, dai Romani gli sarebbe stato proposto un premio conveniente.

Ma - incredibile a dirsi – raccontano che Fabrizio, rifiutata quell'ignobile proposta, avesse ordinato di mettere in catene il medico e di riaccompagnarlo dal re.

Inoltre attraverso un suo ambasciatore subito dopo riferì a Pirro la proposta del suo medico. Allora il re, mosso da grande ammirazione esclamò: "Costui è certamente Fabrizio, che in nessun modo può essere allontanato dall'onestà".

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-09-14 21:12:31 - flow version _RPTC_G1.1