Origine dei re etruschi

Inzia: Quidam Demaratus Corinthius, cum Cypselum, suae patriae tyrannum, fere non posset ...
Finisce: ... cunctis populi suffragiis rex creatus est.

Un certo Demarato di Corinto, non potendo sopportare Cipselo, tiranno della sua patria, scappò con molto denaro ed andò in Etruria a Tarquinia.

Poichè fu accettato fra i cittadini dai Tarquiniesi, pose il suo domicilio in quella città e da una donna Tarquiniese fece nascere due figli e li allevò in tutte le arti.

Dopo che furono morti morti Demarato e il figlio maggiore, il minore si trasferì a Roma e fu accettato facilmente in città per la sua umanità e cultura.

Lì divenne così intimo del re Anco Marzio da essere ritenuto partecipe di tutte le decisioni e quasi socio del regno. Pertanto, quando Anco Marzio morì, fu nominato re con tutte le votazioni del popolo.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-09-14 21:03:43 - flow version _RPTC_G1.1