Origine di un soprannome

Tremellius agricola Latinus est et cum femina sua, filiis, filiabus, servis, servabus, in villa apud Latii fluvium habitat.

L'agricoltore Tremellio è del Lazio ed abita in un casolare nei pressi di un fiume del Lazio con sua moglie, i figli, le figlie, i servi e le serve.

Esiste (est) una concordia straordinaria fra Tremellio ed i (suoi) vicini. Le famiglie di Tremellio e dei vicini vivono in amicizia e coltivano pacificamente i loro campi. Ma una volta una scrofa dal vicino campo entra nella casa di Tremellio e devasta l’orto.

Subito i figli del contadino cacciano ed uccidono la bestia importuna. Allora il vicino con i suoi servi va alla villa, chiama Tremellio e  vuole indietro la sua scrofa. Tremellio rifiuta di restituire la scrofa morta e la nasconde sotto il letto, dove sta distesa sua moglie.

Quindi mostra la donna al vicino e dice: ” Nella mia villa non c’è nessuna scrofa eccetto questa che riposa sotto le coperte”. Il vicino gli crede, sorride e contento ritorna al suo podere. Da queste parole spiritose viene dato a Tremellio il soprannome di Scrofa.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-03-22 23:13:52 - flow version _RPTC_G1.1