Ottaviano Augusto

Octavianus Augustus, Romanus imperator, formosus et venustus erat, sed sine lenociniis.

Ottaviano augusto, imperatore romano, era bello e grazioso, ma senza ornamenti.

Ottaviano aveva occhi chiari e nitidi (dat.di possesso), ma, dato che in vecchiaia i suoi occhi erano indeboliti da una malattia, non vedeva molto;

aveva capelli biondicci, tuttavia era negligente nella cura della chioma e della barba.

Parte II

Saepe, dum a famulis peritis barba et capillus tondentur, Augustus multos libros legebat, quod putabat libros sapientiae causam, aut etiam in tabula litteraria stilo verba scribebat.

Spesso, mentre dalle schiave esperte gli venivano tagliati i capelli e la barba, augusto leggeva molti libri, perché pensava che i libri costituissero oggetto di sapienza, o scriveva anche parole con lo stilo sulla tavoletta letteraria. quando stava a riposo fin da fanciullo, esercitava l'eloquenza e gli studi desiderosamente e laboriosamente. perché era un uomo dotto, amava le lettere greche; era dilettato anche dalle commedie e esibiva una commedia durante gli spettacoli pubblici.

Parte III

Romae Augustus aedificia publica exstruebat.

A Roma Augusto costruì edifici pubblici. infatti edificò il foro, i templi sul Palatino e sul Campidoglio, gli altari e le immagini. Augusto andava dicendo: "prima del mio impero Roma era di legno, ora invece sarà di marmo". Augusto, dato che desiderava dilettare la plebe, organizzava i giochi pubblici non solo nel foro, non solo in anfiteatro, ma nel circo e nei recinti.
(By Maria D.)

Versione tratta da Svetonio

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-03-22 23:26:25 - flow version _RPTC_G1.1