Ridicola insolenza

Una mosca una volta sedeva sul timone di un carro e rimbrottava con queste parole la mula per la sua lentezza: "corri più celermente! Se sarai ancora così lenta ti pungerò il collo col pungiglione", E quella rispose: "Le tue parole non mi smuovono;

temo invece codesto uomo, che siede sul carro e tiene in mano un lungo staffile. Egli guida il mio giogo, ed io obbedisco alla sua volontà.

La tua insolenza non mi incute paura, anzi suscita il riso". Questa notissima favola di Fedro deride quegli uomini che, privi di virtù, esercitano vane minacce.

Traduzione dall'italiano al latino

Musca olim sedebat in currus gubernaculo et reprehendebat iis verbis mulam ob suam tarditatem: “curri celeries, si eris etiam ita lenta tibi punget collum aculeo” Et illa respondit: “tua verba non amovent me;

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-23 23:43:43 - flow version _RPTC_G1.1