Ritratto fisico di Cesare

Caesarem fuisse tradunt excelsa statura, colore candido, teretibus membris, ore paulo pleniore, nigris vegetisque oculis, valitudine prospera, sed tempore extremo repente animo linqui atque etiam per somnum exterreri solebat.

Raccontano che Cesare fu di elevata statura, di colore chiaro, di membra ben proporzionate, di viso un po' più pieno, di occhi neri e vivaci, di salute prospera, ma nell'ultimo periodo improvvisamente soleva abbandonarsi nell'animo e anche spaventarsi durante il sonno.

Fu colpito due volte da epilessia. Era molto scrupoloso relativamente alla cura del corpo, tanto che non solo si tosava e si radeva più accuratamente, ma si ungeva anche, in modo tale che alcuni lo biasimavano.

Tollerava in verità malvolentieri la deformità della calvizie perché spesso era tentato come soggetto di scherno dei maldicenti. E perciò era abituato a tirare dalla sommità del capo la capigliatura in avanti e di tutti gli onori che gli erano stati decretati dal senato e dal popolo non ne accolse neppure uno e non ne usurpò più volentieri eccetto il diritto perpetuo della corona d'oro.

Raccontano anche che fu notevole nel modo di vivere e che indossava una larga striscia orlata fino alla mano e una cintura alquanto lenta.
(By Maria D. )

Versione tratta da Svetonio, De vita Caesarum

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-03-22 23:00:10 - flow version _RPTC_G1.1