Romolo sceglie il luogo dove fondare Roma

Romulus cum Remo fratre dicitur ab Amulio rege Albano ob labefactandi regni timorem ad Tiberim exponi iussus esse;

Si dice che per il timore dell'indebolirsi del regno fosse stato ordinato dal re Amulio di Alba Longa che Romolo con il fratello Remo fosse abbandonato presso il Tevere; essendo stato sostentato dalle mammelle silvestri di una fiera, e avendolo allevato i pastori ed avendolo cresciuto nel lavoro e nel culto agreste si narra che superasse tutti gli altri sia per robustezza fisica che per fierezza d'animo tanto che tutti coloro che abitavano a quel tempo quei campi dove oggi c'è questa città gli obbedivano volentieri e con animo sereno.

Essendosi offerto come guida per loro - per rifarci ai fatti dalle leggende - si racconta che abbia oppresso Alba Longa, a quei tempi città forte e potente, e abbia ucciso il re Amulio. Acquistata la gloria, si dice che escogitò di fondare la città e rafforzare lo stato. Poi scelse per la città un luogo d'incredibile opportunità.

ed infatti non affacciava sul mare né fondò la città all'imboccatura del Tevere, nel cui luogo dopo molti anni il re Anco condusse una colonia, ma si rese conto e vide grazie ad un'eccellente capacità di previsione che le postazioni marittime non erano opportune per quelle città al fine di essere fondate sulla speranza della durevolezza e del potere: le città marittime infatti sono esposte non solo a molti ma anche ad imprevedibili pericoli. (By Maria D.)

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-03-22 23:21:44 - flow version _RPTC_G1.1