Una lettera di raccomandazione

Tranquillus contubernalis meus vult emere agellum,

Tranquillo, un mio collaboratore, desidera acquistare un piccolo appezzamento di terra, che si dice il tuo amico stia cercando di vendere.

Ti prego di fare in modo che lo acquisti al giusto prezzo; in tal modo gioirà di averlo comprato. Infatti, un cattivo affare è sempre sgradevole, soprattutto perché sembra rimproverare la stupidità del compratore. In questo terreno, se il prezzo sarà adeguato, ci sono molti aspetti che attraggono l'interesse di Tranquillo: la vicinanza alla città, la facilità di accesso, la modestia della tenuta, la serenità della campagna che invita più che costringe.

Inoltre, per insegnanti come lui, come è il caso qui, basta una quantità sufficiente di terra per sollevare la testa, riposare gli occhi, passeggiare lungo il sentiero, sfiorare con le mani ogni mezza misura e conoscere e contare tutte le loro pianticelle.

Ti ho spiegato tutto questo affinché tu possa capire quanto sarei grato a te e a me stesso, se quest'appezzamento, elogiato per queste sue caratteristiche, fosse acquistato in modo così vantaggioso da non lasciare spazio al pentimento. Stammi bene.
(by Maria D.)

Versione tratta da Plinio il Giovane

Copyright © 2007-2024 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2024 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2024-01-13 14:37:21 - flow version _RPTC_G1.2