A chi tocca l'onore del comando (Versione Livio latino)

A chi tocca l'onore del comando versione latino Livio

Patribus nuntiatum est bellum ab Aequis reparari et novos hostes Labicanos consilia cum veteribus hostibus iungere.

Fu annunciato ai senatori dagli Equi ai senatori che la guerra era ricominciata e i nuovi nemici Labicani univano le deliberazioni con i vecchi nemici.

E cosi furono mandati degli ambasciatori a Labico per riconoscere chiaramente la cosa fu palese quindi che la guerra era allestita e che la pace non sarebbe stata duratura. Poi dai tuscolani fu chiesto un aiuto perché i tumulti dei Labicani subito fossero denunciati a Roma. Con l'inizio della primavera, gli ambasciatori andarono da Tuscolo per annunciare ai tribuni che i labicani si erano armati (avevano afferrato le armi) e con l'esercito degli Equi avevano devastato il campo tuscolano e avevano messo l'accampamento sul monte Algido.

Allora fu dichiarata guerra ai Labicani. Poi successe che per decreto del senato, che fossero inviati in guerra due dei tribuni, uno tuttavia e che si si occupassero della città e la custodissero. Il duello tra tribuni si inasprì: perché ciascuno si credeva capace alla guerra come comandante, e rifiutava come ingrata e ignobile la cura della cittò.

Mentre i senatori vedevano il poco decoroso litigio tra i (due) colleghi, Servilio, padre del tribuno della plebe C. Servilio, disse: poiché non c'è rispetto per gli ordini di questo e dello stato, la patria maestà redimerà questa contesa. Mio figlio avrà cura della città nonostante la sorte. Bramando la guerra, ciò sarà considerato con più saggezza di quanto sia desiderata la gloria.

Paradigmi contenuti nella versione

nuntiatum est - Nuntio, as, avi, atum, are
reparari - Reparo, as, avi, atum, are
iungere - Iungo, is, iunxi, iunctum, ere
missi sunt - Mitto, is, misi, missum, ere
cognosceretur - Congnosco, is, cognovi, cognitum, ere
apparuit - Appareo, es, apparui, ere
parari - Paro, as, avi, atum, are
fore - Sum, es, fui, esse
petitum est - Peto, is, ivi, itum, ire
denuntiarentur - Denuntio, as, avi, atum, are
Incipiente - Incipio, is, cepi, ceptum, ere
venerunt - Venio, is, veni, ventum, ire
nuntiarent - Nuntio, as, avi, atum, are
cepisse - Capio, is, cepi, captum, ere
vastavisse - Vasto, as, avi, atum, are
posuisse - Pono, is, posui, positum, ere
indictum - Indico, is, dixi, dictum, ere
Factum est - Facio, is, feci, factum, ere
mitterentur - Mitto, is, misi, missum, ere
curaret - Curo, as, avi, atum, are
custodiret - Custodio, is, ivi, itum, ire
exardescit - Exardesco, is, exarsi, exarsum, ere
existimabat - Exsistimo, as, avi, atum, are
recusabat - Recuso, as, avi, atum, are
conspiciunt - Conspicio, is, spexi, spectum, ere
dixit - Dico, is, dixi, dictum, ere
dirimet - Dirimo, is, diremi, diremptum, ere
custodiet - Custodio, is, ivi, itum, ire
adpetentes - Adpeto, is, ivi, itum, ire
cupitis - Cupio, is, ivi, itum, ire

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-24 00:04:36 - flow version _RPTC_G1.1