Annibale incita le truppe - SERMO ET HUMANITAS versione latino Livio

Annibale incita le truppe versione latino Livio
traduzione libro Sermo et humanitas

Quocumque circumtuli oculos, plena omnia video animorum ac roboris, (video) veteranospedites, generosissimarum gentium equites, socios fidelissimos fortissimosque.

In qualunque direzione ho volto (i miei) occhi occhi (lett.

presente vedo ) ho visto tutto pieno di coraggio e di forza, (ho visto) i fanti veterani, i cavalieri di famiglie generosissime, alleati fortissimi e fedelissimi. Abbiamo dichiarato guerra e con insegne micidiali siamo scesi in Italia per combattere tanto più audacemente e fortemente dei nemici, quanto più grande e la speranza, (quanto) maggiore è il coraggio di impiegare la forza che di difendersi. Accende inoltre e stimola l'animo il dolore, l'offesa, l'indignazione.

Hanno preteso di condannare a morte me generale per primo, poi voi tutti, che avete assediato Sagunto. Un popolo crudelissimo e superbissimo si accaparra (lett. fa sue) tutte le cose; ci confina ed imprigiona nei limiti di monti e fiumi, e non rispetta i confini, che pure ha stabilito.

Per loro è giusto essere timidi e vili, essi che hanno considerazione, che manterranno la propria terra, i propri campi fuggendo per strade sicure; a voi è necessario essere uomini forti e, o vincere o, se la sorte sarà avversa, affrontare la morte in combattimento piuttosto che nella fuga: nessuna arma più aguzza del disprezzo della morte è stato dato dagli dei immortali agli uomini per vincere.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-15 23:06:11 - flow version _RPTC_G1.1