Annibale si rivolge ad Antioco (Versione Livio)

Annibale si rivolge ad Antioco Livio versione latino traduzione

"Pater Hamilcar" inquit "Antioche, parvum admodum me, cum sacrificaret, altaribus admotum iureiurando adegit nunquam amicum fore populi Romani.

"Mio padre Amilcare" disse "o Antioco (quindi mio padre amilcare non è vocativo Antioco invece è vocativo), mentre celebrava un sacrificio quando ero ancora un bambino, dopo avermi fatto avvicinare all’altare mi fece giurare che io non sarei mai stato un amico del popolo romano.

Ho combattuto per 36 anni sotto questo giuramento, che mi ha allontanato dalla mia patria in pace; questo mi ha spinto esule dalla patria nella tua reggia: sotto questa guida, se tu mancherai la mia speranza verrò dovunque io saprò che ci sono forze ed armi cercando in tutto il mondo qualche nemico dei Romani.

Odio e sono in odio ai Romani. Il padre Amilcare e gli dei sono testimoni che io affermo il vero.

Quindi quando penserai ad una guerra nei confronti dei Romani considera Annibale tra i primi alleati: se qualche cosa ti spingerà verso la pace cerca in questa decisione un altro con cui discutere> Un siffatto discorso non soltanto commosse il re ma anche lo riconciliò con Annibale. Dalla riunione ci si allontanò così da combattere la guerra.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-24 00:04:02 - flow version _RPTC_G1.1