Cartagine cerca di riconquistare la Sardegna (Versione Livio)

Cartagine cerca di riconquistare la Sardegna
Autore: Livio
Officina Latinitatis

Carthaginem nuntius adfertur in hispania rem male gestam esse omnesque eius provinciae populos ad romanos defecisse.

Tum sardinae recipiendae repentina spes adfulsit. Iis diebus legati ex Sardinia missi Poenos certiores fecerant fessos iam animos sardorum esse diuturnitate imperii romani nec quicquam deese aliud quam auctorem(liberatore) ad quem deficerent. Haec clandestina legatio per principes missa erat, maxime eam rem moliente Hampsicora, qui tum auctoritate atque opibus primus erat. His nuntiis prope uno tempore turbati erectique in Sardiniam(alla conquista della sardegna) Hasdrubalem deligunt ducem, qui, copiis in terram expositis, Hampsicorae se socium iungit. In sardinia res per T. Manlium praetorem administrabatur, qui haud procul ab Hampsicorae castris castra posuit. Signis conlatis per quattuor horas pugnatum est. Diu pugnam ancipitem Poeni pugnaverunt, postremo et ipsi, cum omnia circa strage ac fuga Sardorum repleta essent, fusi sunt. Claram et memorabilem illam pugnam fecit Hasdrubal captus(il fatto che fosse catturato). Nec Sardorum duces minus nobilem eam pugnam cladibus suis(con la loro morte) fecerunt.


Viene riferita a Cartagine la notizia della disfatta subìta in Spagna, e che tutti i popoli di quella zona erano passati dalla parte dei Romani. Al che, s’accese improvvisamente la speranza di dover riconquistare la Sardegna. In quei giorni, legati inviati dalla Sardegna avevano assicurato ai Cartaginesi che i Sardi erano oramai stanchi della lunga dominazione romana e che non s’aspettava altro che un liberatore dalla cui parte passare.
Questa delegazione era stata inviata clandestinamente dai capi, con l’avallo soprattutto di Ampsicora, che allora primeggiava per prestigio e risorse.


(I Cartaginesi, ) turbati e, paritempo, incoraggiati (da tali notizie), scelgono come capo della conquista della Sardegna Asdrubale, il quale – fatte sbarcare le truppe – s’unisce a(lle truppe) di Ampsicora.
In Sardegna, le operazioni (romane) erano affidate al pretore T. Manlio, il quale pose il proprio accampamento non lontano dall’accampamento di Ampsicora.
Dato il segnale di battaglia, si combatté per 4 ore, con esito a lungo incerto. I Cartaginesi combatterono (con accanimento) ma alla fine – ovvero quando ogni luogo era oramai pieno di Sardi uccisi o allo sbando – anch’essi furono sbaragliati.
Il fatto che Asdrubale fosse catturato rese quella battaglia famosa e memorabile; e anche i condottieri Sardi resero, con la loro morte, quella battaglia non meno prestigiosa.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-15 23:05:36 - flow version _RPTC_G1.1