I Cartaginesi in Liguria (versione NOVA OFFICINA)

I Cartaginesi in Liguria
Autore: Livio
Nova Officina p. 258

Eadem aestate Mago Hamilcaris filius ex minore Baliarium insula, ubi hibernarat, iuventute lecta in classem imposita in Italiam triginta ferme rostratis navibus et multis onerariis duodecim milia peditum duo ferme
equitum traiecit, Genuamque nullis praesidiis maritimam oram tutantibus repentino adventu cepit.

Inde ad oram Ligurum Alpinorum, si quos ibi motus facere posset, classem adpulit. Ingauni- Ligurum ea gens est -bellum ea tempestate gerebant cum Epanteriis Montanis. Igitur Poenus Savone oppido Alpino praeda deposita et decem longis navibus in statione ad praesidium relictis, ceteris Carthaginem missis ad tuendam maritimam oram quia fama erat Scipionem traiecturum, ipse societate cum Ingaunis quorum gratiam malebat composita Montanos instituit oppugnare.

Et crescebat exercitus in dies ad famam nominis eius Gallis undique confluentibus.
In (quella) stessa estate Magone, il figlio di Amilcare, portò in Itlalia, dall’isola più piccola delle Baleari dove aveva passato l’inverno, dopo aver imbarcato truppe scelte, circa 30 navi rostrate e molte da carico, 12. 000 fanti e circa 2. 000 cavalieri e con il suo arrivo repentino prese Genova senza che nessun presidio difendesse il litorale. Di lì approdò presso la costa dei Liguri Alpini, senza che qui potesse suscitare qualche ribellione. Gli Ingauni quella è una popolazione della Liguria in quel tempo combattevano contro gli Epanteri Montani. Perciò il Punico, lasciato il bottino a Savona, città delle Alpi, e lasciati all’ormeggio 10 navi da guerra a difesa, inviate (invece) tutte le altre a Cartagine per proteggere le coste, poiché si era diffusa la voce che Scipione avrebbe attraversato il mare, lui stesso, stretto un patto di alleanza con gli Ingauni, la cui amicizia preferiva, cominciò ad attaccare i Montani. E l’esercito aumentava di giorno in giorno, perché i Galli affluivano da ogni parte, alla fama del suo nome.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-15 23:04:27 - flow version _RPTC_G1.1