La seconda guerra sannitica i romani cadono all'agguato di Ponzio - AD HOC versione latino Livio

La seconda guerra sannitica il piano di Ponzio
versione latino Livio traduzione libro AD HOC

Samnitium subdolissima fraus Romanos non fefellit.

Ma l'astutissimo inganno dei Sanniti non trasse in errore i Romani, Infatti, dopo che la schiera passò attraverso una rupe incavata, i consoli Veterio e Postumio nel punto più alto della gola videro parecchi presidi dei nemici.

Affrettatisi quindi indietro tentarono di riprendere la strada, ma invano. Le truppe dei Romani più velocemente assaltarono i Romani e, poiché erano più pratici dei luoghi dei nemici, vinsero senza difficoltà.

Per ordine di Ponzio, i consoli per primo, quasi nudi, furono fatti passare sotto il giogo; poi una dopo l'altra le singole legioni. I nemici armati stavano intorno, rinfacciando e canzonando.

Così, fatti passare sotto ilo giogo sotto gli occhi dei nemici, infine i Romani fuggirono dalla pericolosissima gola. Poi, prima di notte, giunsero a Capua: sebbene i nostri fossero distrutti dalla vergogna, tuttavia gli alleati Campani subito misericordiosamente diedero ai consoli le loro insegne, armi, cavalli, abiti e cibo ai soldati.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-15 23:05:54 - flow version _RPTC_G1.1