La tattica temporeggiatrice

In Italiam bellum gerimus in sede ac solo nostro; omnia circa plena civium ac sociorum sunt;

armis, viris,... Dubitas ergo quin sedendo superaturi simus eum, qui senescat in dies, non commeatus, non supplementum, non pecuniam habeat?

TESTO LATINO COMPLETO

Noi conduciamo una guerra in Italia, in sede, sul nostro suolo;

intorno a noi tutto è pieno di cittadini e di alleati; questi ci aiutano e ci aiuteranno con armi, uomini, cavalli, vettovaglie; ci hanno già dato prova di questa fedeltà durante le avverse fortune; il temo ci ha resi più prudenti e più coerenti. Annibale al contrario è in terra straniera, ed ostile, tra tutte le cose nemiche e minacciose lontano da casa e dalla patria;

non ha pace né in terra né in mare; nessuna città, nessuna terra lo accoglie; in nessun luogo, nessun baluardo, ha nulla di suo;

vive alla giornata, di rapine; ha appena la terza parte dell'esercito con cui passò l'Ebro; molti caddero per fame e per ferro, né anche a questi pochi ormai non basta più il vitto. Puoi dunque dubitare che, temporeggiando non supereremo colui che invecchia giorno per giorno e che non ha viveri ne aiuto ne denaro?

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-05-24 00:05:10 - flow version _RPTC_G1.1