L'etrusca Tanaquil porta il marito al regno - Versione latino Livio Per gradus unità di lavoro 1

L'etrusca Tanaquil porta il marito al regno
Versione latino Livio traduzione libro Per gradus unità di lavoro 1

Anco regnante Lucumo, vir impiger ac divitiis potens, Romam Tarquiniis commigravit spe magni honoris.

Durante il regno di Anco, si trasferì da Tarquinia a Roma Lucumone, uomo infaticabile e potente per ricchezze, nella speranza di grandi titoli onorifici.

La moglie Tanaquilla donna di alta nobiltà aveva accresciuto il coraggio a Lucumone. Ella stimolava suo marito di partire con sé a Roma: infatti tra il nuovo popolo, dove subitanea anche dal merito la nobilta era originata, c’era spazio per un uomo forte e coraggioso di aspirare al potere supremo.

Tazio era stato un re di origine Sabina, Numa era stato fatto venire al regno da Curi e poi anche la madre di Anco era stata Sabina. In breve quindi si trasferiscono a Roma e per caso giungono al Gianicolo; qui un’aquila portò via il cappello a Tarquinio, poi svolazzando con alte grida di nuovo ripone sul capo perfettamente, quindi vola nelle altezze.

Tanaquilla, esperta di presaggi divini come tutti gli Etruschi, content spiega il presagio a suo marito, assicurando il potere regio. Portando con sé queste speranze e pensieri entrarono in città, qui si procurarono un’abitazione e a Lucumone diedero nome Tarquinio Prisco.

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-01-21 10:12:18 - flow version _RPTC_G1.1